GRATIS

100_2622

Camminando per il centro di Roma (erano già le 3.00 di notte) cercavo di spiegare a Mae* e Borgo che quel che stava accadendo lì era un po’ una specie di sogno: io, cioè, se vincessi qualche decina di milioni di euro alla lotteria pagherei innazitutto lauti stipendi ai miei amici in giro per il mondo per comprarmi la possibilità che la mia vita fosse proprio così in ogni momento in cui ne avessi voglia: sempre in compagnia delle persone alle quali tengo a cazzeggiare per posti belli, a parlare di serial televisivi, filosofia, fantacalcio, archeologia, urbanistica, monachesimo, interviste a Sharon Stone e politica (e, naturalmente, d’altro ancora). Loro mi ascoltavano basiti, un po’ per l’ora tarda, un po’ perché, dopotutto, erano lì a farlo gratis.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...