FILZE DI PAROLE

"Ora, Colombati avrà pure le sue idee politiche e poetiche. Può darsi che Colombati pensi effettivamente le cose che ha messo in bocca ai suoi personaggi, così come può darsi che no. Ciò che lascia sconcertati è che non venga colta, come condizione preliminare di qualsiasi critica, la sostanziale irrilevanza della cosa."

Su Left Wing la prendo larga per provare a spiegare un'ovvietà: l'autore di un romanzo e i suoi personaggi sono due cose diverse.

Update: l'ovvietà tira, infatti del pezzo si parla anche su Vibrisse

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...