FREE MAGENTA

Pare che la Deutsche Telekom abbia registrato non solo il suo marchio (la grande T resa nota – tra l'altro – dalle maglie della squadra ciclistica che fu di Jan Ullrich), ma anche il colore magenta del marchio medesimo. L'idea che si possa registrare un colore (oltretutto, un colore primario) e impedirne il libero uso a chicchessìa suona in effetti parecchio bizzarra. Ne sono nati un contenzioso legale tra l'impresa e l'UE e una diffusa protesta su internet, dove fioriscono i siti che chiedono la "liberazione" dell'incolpevole colore.

E tuttavia quel che non capisco è la chiusa dell'articolo che Repubblica dedica alla vicenda. Scrive Sara Ficocelli:

"Resta però da riconoscere l'immenso sforzo compiuto finora da […] D-Telecom per tenersi stretto il magenta.
La compagnia telefonica […] fa i conti ogni giorno con la perdita dei clienti: un epilogo negativo della questione rappresenterebbe per D-Telecom un disastro economico."

In che senso? In che modo la perdita della causa potrebbe danneggiare Deutsche Telecom? Non dovrebbe certo rinunciare al proprio marchio: semplicemente, altri soggetti potrebbero usarlo per i loro marchi commerciali (come credo sia stato fatto finora).

P.S.: e se io, avendo due lire da spendere, registrassi come mia proprietà tutti gli altri colori che succederebbe? 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...