A DOMANDE RISPONDO (LA CATENINA DEI BARLAFÜS)

Cassa, tirato in ballo, mi tira in ballo a sua volta dandomi della blogstar. Come posso esimermi?

1. Chi o cosa ti ha spinto a scrivere un blog?

La lettura di altri blog (i primi, temporibus illis, furono Wittgenstein e Camillo, della cui esistenza venni a conoscenza in quanto ero allora lettore compulsivo del Foglio).

2. Il tuo primo post?

Nonostante nell'archivio ci sia roba che sembra venire prima (e invece è messa lì dopo, fino a che la versione pro di Blog City non mi ha messo a disposizione le "pagine fisse"), il primo post è stato un metapost  che diceva, più o meno, "questo è il mio primo post", in data 23 marzo 2003 (che tenerezza: allora scrivevo "links" al plurale con la esse). Insomma, autoreferenziale fin dalle origini. Subito dopo, un post su Bettini che aveva appena vinto alla grande la Sanremo.

3. Il post di cui ti vergogni di più?

Quelli più vecchi in genere, dove si vede la farraginosità nell'uso del mezzo, nella gestione del lessico e nella focalizzazione dei contenuti (il primo che dice "perché ora, invece…" lo meno).

4. Il post di cui sei più fiero?

Quelli della colonna qui a sinistra sotto la dicitura "Un post al mese". E anche qualcuno tra "I post più commentati". Sarebbe interessante organizzare un contest tra i lettori. Per motivi che esulano da logiche strettamente attinenti al blog sono molto affezionato a questo, a quest'altro e a quest'altro ancora. Ma pure questo qui e quest'altro qua non sono male. Noto non senza un certo piacere e un certo sgomento che tre dei miei cinque post che reputo migliori nascono come risposte/interlocuzioni a/con Sere, che spero ne sarà contenta. A proposito: sono orgogliosissimo di tutti i post che scrissi in qualità di "giallino del mese" tra luglio e dicembre 2005 sul MicroBlogGiallo. In particolare, di questi due. Infine: se proprio devo sceglierne solo uno, sorprendentemente non opterei per nessuno dei precedenti e indicherei invece questo.

5. Per quanto pensi che continuerai a scrivere sul tuo blog?

Finché regge la pompa. Tutt'intorno si avverte qualche segno di generale stanchezza, ma a mio avviso trattasi solo di passaggio della linea d'ombra.

Ora: chi vuole si faccia pure sotto e si consideri invitato alla catenina del barlafüs.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...