UNO SPORCO LAVORO/73

"La scuola e l’università pubblica in Italia non hanno bisogno di più fondi. Hanno bisogno di fondi distribuiti in funzione della qualità. Per questo è necessario un sistema di valutazione di scuole e insegnanti, e meccanismi efficienti di incentivo basati su queste valutazioni. Purtroppo nessuno degli attori principali della commedia che si sta svolgendo oggi in Italia sembra comprenderlo."

I motivi per i quali giovedì non sono sceso in piazza con colleghi e studenti (oltre a un'atavica allergia per la piazza in genere e per i cortocircuiti del pensiero che essa inevitabilmente produce) sono ben riassunti dall'articolo di Alberto Bisin su "La Stampa", che condivido quasi del tutto, a parte l'incipit un po' troppo catastrofista.

Naturalmente, quelli esposti da Bisin sono anche i motivi per i quali l'operato della Gelmini e di Tremonti (non chiamiamola "riforma", vi prego) mi lascia a tratti perplesso.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...