Liberazione

Due anni fa, il 25 aprile 2012, discutevo online con alcuni tizi della Festa della Liberazione. Un interlocutore, con intento polemico, asseriva di non capire il senso di questa festa e, più precisamente, diceva: “È il come festeggiarlo che non capisco”

Poco fa, per caso, mi sono imbattuto di nuovo nella risposta che gli diedi. Non capita spesso con quel che scrivo, in particolare con ciò che fa parte di conversazioni estemporanee, ma devo dire che, rileggendomi, mi sono piaciuto molto. E quindi, ripropongo qua la mia risposta:

“Guarda, in tanti modi, a seconda delle sensibilità, delle convinzioni, delle appartenenze e delle voglie: andando in manifestazione, leggendo qualcosa, guardando un film, standosene sul divano, andando a prendere il sole in campagna o a magnare in un agriturismo, dormendo tutto il giorno, seguendo le partite in tv. Questa festa si festeggia godendosi il fatto di poter fare quel che si crede e mandando un grato pensiero a chi ha combattuto e magari è morto proprio per far sì che si potesse vivere in uno stato in cui nessuno ci dica come si deve festeggiare.”

Buon 25 aprile a tutti.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...