Storiellina di paura e anche un po’ di piangere per il dì d’ii mort

Ieri sera qui alla Canovetta, nel buio e nel silenzio della campagna e al termine dei festeggiamenti di Ognisanti con la famiglia di Raffaella,  mia nipote Maddalena, quasi 4 anni, ha preso l’iPhone di sua madre e ha cominciato a scattare foto in giro per la casa.

Gli adulti presenti sono stati un po’ al gioco, con l’esito che vedete qui sotto: facce buffe, brillantini delle Winx usati come terzo occhio, pose sciocche aiutate dall’abbiocco postprandiale, il caminetto che scoppietta. Con la bimba che gira per casa e scatta, scatta, riscatta.

ImageImage

ImageImage

Poi, un’oretta dopo, la mamma della fotografa in erba, cioè mia cognata Simona, riprende possesso del suo telefono, si mette a guardare gli scatti della figliola e, all’improvviso, dà un grido e sbianca. Le chiediamo che succeda e lei ci mostra la foto qua sotto, che nelle immagini dell’iPhone sta esattamente in mezzo a quelle mostrate qui sopra.

Image

Qualcuno dei lettori di questo blog l’avrà riconosciuto: il nostro cagnone Gandalf, inconfondibile. Morto lo scorso mese di aprile.

Aggiungeteci una certa qual propensione di Maddalena all’esoterismo (lei e le cuginette con cui gioca d’estate si autonominano “le streghe”; ieri ha passato tutto il pomeriggio in cortile a creare intrugli, le sue “poffioni”; ogni tanto chiede a sua madre chi sia la signora anziana che gira per casa e che poi le descrive con dovizia di particolari e che somiglia tanto alla nonna Tina, scomparsa nel 2003 e che lei non ha mai conosciuto; eccetera) e la suggestione della data, ed ecco fatto.

Postilla conclusiva molto scientifica e demitizzante: con mezz’oretta d’indagine, abbiamo svelato l’arcano trovando una spiegazione razionalissima all’evento. Vediamo se qualcuno indovina la soluzione. Però, intanto, la storiellina resta suggestiva (e, vi dirò, se Gandalf fosse passato a ritrovarci attratto dal profumo del tacchino farcito non mi sarebbe dispiaciuto affatto).

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Storiellina di paura e anche un po’ di piangere per il dì d’ii mort

  1. Marta ha detto:

    Foto di una foto di Gandalf?

  2. Esatto😀 (la foto stava sull’iPad di mio suocero che la piccola ha smanettato e rismanettato).

  3. emanuelecontu ha detto:

    foto di foto, I suppose. e un caro saluto a tutti i Becca-Tavan.🙂

  4. Alessandra ha detto:

    Quasi quasi preferivo il dubbio ‘is Gandalf back to celebrate with us’? Ad ogni modo, ammetterai che resta comunque una dolce coincidenza…!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...